accedi   |   crea nuovo account

An Ode To My Heart

Il giorno muore, di nuovo.
Mi ritrovo accompagnato, anche stanotte, solo dal mio soffitto

Che immagino stellato e vorticoso,

Caldo e immenso.

Sono maledettamente sognatore, lo so.

Amo, amo, amo, amo, amo.
Non faccio altro che ripetere queste parole centinaia di volte al giorno.
A lei, che ha il mio cuore,
A lei, che è il mio cuore

Sono maledettamente patetico, si.

Biascico qualcosa che sembra una canzone
Forse è solo un altro gemito di dolore
Per un’assenza che a quest’ora si fa sempre pesante
Ho bisogno di te.

Sono maledettamente fottuto, esatto.
Credo che in fondo qualcosa di bello ci sia là fuori
E posso dire con tutta la paura e la speranza di questo mondo
Che io l’ho trovata.
In te.

Chiudo gli occhi, accenno un sorriso, e vedo
Lenzuola bianche e distese innevate fra le quali
Perdersi. Volontariamente.
Con te.

E tutto brucia. Tutto va verso la fine.
Ti sento piangere, o forse sono io che lacrimo sangue
Per il solo fatto che ci sarà una possibilità di vederti
Lontana da me.

E dopo il bianco, e dopo il rosso,
Arriva il nero che è la fine di tutto.
Il colore e lo stato ultimo delle cose.
Sei tu.

E tutto è chiaro. La sfera si richiude per riaprirsi di nuovo:
Vita, morte, gioia e paura.
Tutto dipende da te, tutto si muove perché ci sei
Te.

Tutto accadrà perché quello che vuoi tu è il desiderio di un essere

12

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0