PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Paesaggio

Le ombre scure degli alberi
mi fanno compagnia
mentre una sigaretta
prende il volo
sovrastanti situazioni
accese da scolorite
case di periferia
si sciolgono come cera
le strutture
come piscio scuro
sintomo di assiduità
Il chiaro di luna,
catturata la sua essenza
scolorisce putrido e tetro
Teatro sono io, ma anche
spettatore succube
in mancanza di linfa
mi nutro del paesaggio
lunare e campestre e mentale
assiduo, perenne
concluso

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Inchiappa Vito I Song il 05/09/2009 15:35
    Paesaggio tetro, immagini cupe. L'assiduità! Un rincorrersi e perpetuarsi di situazioni che turbano sempre l'animo.
    Ben scritta.
    Vito
  • loretta margherita citarei il 05/09/2009 05:46
    bellissima aleks, come sempre mi trascini nel leggerti
  • Anonimo il 04/09/2009 23:21
    un paesaggio che ben si presta al tuo nomr. spettrale, lugubre.
    bellissima poesia, me la tengo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0