username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

C'è poesia in me

Mi sono svegliato con il mal di denti,
tutta la notte a rimuginare i pensieri,
il cuore che batte forte per il dolore:
c'è poesia in me,
nei momenti di questa vita,
negli attimi che hanno scosso i miei
sguardi, i miei dolori, la soglia
del bene e del male,
c'è poesia in me,
quando mi alzo e sento il pianto del mondo,
che spinge gli uni contro gli altri
a scannarsi nella rincorsa di un potere,
vuoto privo di sentimento, privo d'amore;
ah questo mal di denti non mi lascia un attimo
si fa sempre più forte,
c'è poesia in me,
quando guardo quei bambini negli occhi
e leggo la loro tristezza, la loro solitudine,
la loro fame, la loro sete, la mancanza di
genitori che possano donargli amore,
c'è poesia in me,
se mi soffermo nel silenzio dei tempi
ascoltando le grida di tutti gli innocenti
che urlano all'unisono perché, perché...
c'è poesia in me,
se lascio scorrere davanti gli occhi
le immagini della mia vita,
gli amori, i sentimenti i legami più
belli che si trovano in questo mio passaggio,
c'è poesia in me,
se sento scavare dentro di me un solco
profondo, che si fa strada inesorabile
e le lacrime che scendono calde
sul viso, sono profumo triste della vita,
che ricordano al mio essere, di vivere,
c'è poesia in me,
odo giungere dal maestrale gli echi
di voci che sussurrano sottovoce
in un susseguirsi d'intensità
vergogna, vergogna, non meritate d'esistere,
la natura si ribella nei suoi terremoti,
tsunami, eruzioni vulcaniche, tornadi
sono attimi che vorrebbero cancellare tutto,
poi però veniamo graziati, ci viene data
un'altra chance,
se guardo il sorgere del sole, mi scappa
un sorriso, penso al vagito d'un neonato
che urla sono vivo,
la luce è bella
le immagini si riflettono nel mare,
nella strada, nelle case,
s'illumina di nuove speranze,
il mal di denti sta passando, quasi
quasi non lo sento più,
miracolo della natura ti manda
un dolore e poi all'improvviso
lo guarisce
c'è poesia in me,
c'è... poesia... in me.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

15 commenti:

  • Giuseppe Bellanca il 14/09/2009 12:34
    Grazie a tutti per il vostro passaggio e per il vostro commento, a presto Giuseppe.
  • Giuseppe Tiloca il 14/09/2009 11:34
    Giuseppe è bellissima questa! Ogni momento di vita, ogni attimo.
    Mi piace il tuo modo di scirvere, perchè raffiguri sempre la vita.
    Bravo, anzi bravissimo.
    A presto Giuseppe
  • desideria lacci il 09/09/2009 16:07
    bella... molto
  • Emanuela Lazzaro il 07/09/2009 16:07
    autoconvizione o senso critico per tutto quanto hai fatto finora? Compresa la sofferenza per il mal di denti, si intende...
  • Sarah K. il 07/09/2009 02:12
    Bella!!!
  • laura cuppone il 06/09/2009 23:34
    bella, sincera, col desiderio e la riflessione...
    Laura
  • Vincenzo Capitanucci il 06/09/2009 22:18
    Un vero mantra... C'è poesia in me... un mantra ed una verità... per sconfiggere... il dolore dei denti... e del mondo...

    Bellissima... Giuseppe...
  • Inchiappa Vito I Song il 06/09/2009 18:25
    Quando il mal di denti è troppo forte, fa pur delirare. Hai prenotato una visita dal dentista?
  • Fabio Mancini il 06/09/2009 17:10
    La poesia che c'è in te non cancelleranno le ingiustizie, l'egoismo, la violenza, l'ignoranza che esistono nel mondo. E penso che il tuo mal di denti, così come il mio, dovremo tenercelo a lungo. E la poesia che c'è in noi, rischia di morire in questo marasma, se non l'alimentiamo con altra Poesia. P. S. : gli tsunami, le eruzioni vulcaniche, i tornadi, non sono manifestazioni della collera divina. Ci sono sempre stati. Forse la grazia di Dio è qualcosa che tu non conosci... Fabio.
  • giusi boccuni il 06/09/2009 17:03
    limpide e toccanti riflessioni di un uomo sensibile, bella
  • Anonimo il 06/09/2009 14:26
    bellissima
  • Anonimo il 06/09/2009 13:07
    Incantata, ringrazio!!!
    Un abbraccio
    nel
  • Anonimo il 06/09/2009 12:45
    c'è da dire che ben venga il mal di denti se ispira versi tanto belli
  • Anonimo il 06/09/2009 12:20
    Tutto questo da un mal di denti!! E spiega di getto come quello che sentiamo e proviamo, sia negativo o positivo, secondo il nostro stato d'animo di quel momento. Bellissima.
    P. S. Spero poi non ti sia ritornato.. il mal di denti!!! Buongiorno a te Giuseppe
  • Aedo il 06/09/2009 11:48
    Una poesia bellissima, universale, che abbraccia tutte le sofferenze del mondo. La poesia, cioè la viva sensibilità, ti fa aprire gli occhi sulle piaghe che affliggono il mondo, accentuando il desiderio di cancellare tutto il negativo. Sarebbe bello, ma non è possibile: possiamo solo lenire il dolore di chi percorre il nostro stesso sentiero e ci tende le mani implorante, attenuando la sua angoscia. Grazie, Giuseppe, per questa composizione di alto spessore culturale ed emotivo.
    Ciao
    Ignazio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0