username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Mare

Seduto sullo scoglio
parlo del bene
che ti voglio,
mentre ai nostri piedi,
l'onda si frange
mormorando.
Un gabbiano solca il cielo
mentre scafi veloci
lascian scie spumose
sul mare quieto.
È un momento felice,
l'occhio spazia
tutt'intorno.
I nostri corpi vicini
sento il tuo profumo;
quest'aria fine c'inebria
di vita e di gioia.
È sera ormai
il tuo sguardo cambia,
negli occhi tuoi
intravedo un velo
di tristezza;
ti prendo per mano,
pensi già al domani
quando saremo lontani

Armando Pascale

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

16 commenti:

  • Ezio Grieco il 09/03/2007 23:34
    Caro amico, abbiamo appena assodato che ogniuno resta del proprio parere, e questo è un fatto. Per quanto riguarda le letture, anche su quello abbiamo visioni diverse, ovvero, io preferisco che mi si legga e dei commenti negativi ne faccio tesoro.
    Senza rancore
    Clezio
  • armando pascale il 09/03/2007 20:18
    Amico caro anch'io, senza polemica, ribadisco quello che ho scritto sotto, infatti rispetto il tuo giudizio completamente diverso dagli altri, (questione di sensibilità diversa); per i commenti mi lascia indifferente se continui o ti fermi. Ciao B. cose Armando
  • Ezio Grieco il 09/03/2007 15:33
    Amico caro, non era nelle mie intenzioni entrare in polemica con Te, e però , l'arroganza di un autore, gli suggerisce sempre che le sue siano altra cosa. Senza riaccendere la polemica, ribadisco ciò che ho scritto; penso di essere padronissimo di esprimera una mia opinione; se poi preferisci non essere più commentato, non hai che da dirlo.
    Saluti Clezio
  • armando pascale il 09/03/2007 09:07
    egregio signor Ezio rispetto il tuo giudizio ma, probabilmente, non hai la sensibilità giusta per apprezzare la bellezza di questi versi. Leggi i commenti e, credo, che l'unico infantile siete voi con la vostra aria da intenditore. Ho letto le tue poesie, niente di eccezionale, anzi... Un saluto
  • Ezio Grieco il 09/03/2007 00:13
    Rima infantile e contenuti scontati. Nella norma.
    Clezio
  • Riccardo Brumana il 01/03/2007 13:15
    mi piace il contenuto, meno lo stile. bella
  • stefano arangio il 28/01/2007 19:48
    mi piace.. però quando la leggo mi sembra di scorrere un album di foto.. forse troppi concetti slegati fra di loro, comunque complimenti
  • sergio vassetti il 23/10/2006 21:30
    mi rivedo seduto su quello scoglio...
    stupenda.
  • Giuseppe Nibbio il 03/10/2006 21:28
    dopo aver letto ed ascoltate con il cuore le precedenti poesie, ammiro il tuo amore!! di certo sei ascoltato dalla persona che tanto hai amato.
  • augusto villa il 30/09/2006 22:54
    Molto bella, forte e delicatissima nello stesso tempo, mi piace! Ciao!
  • Adriano Di Carlo il 27/09/2006 18:29
    malinconica e quieta. cryback
  • Teodoro De Cesare il 26/09/2006 18:51
    mi somiglia molto
  • Carlo Diana il 24/09/2006 17:04
    un mare in burrasca si fa docile nel golfo di queste parole.
  • Anonimo il 23/09/2006 08:50
    ... non è scontato l'amore! Dolece e lieve come le parole di questa Poesia che sembra un canto. Un'onda marina travolgente e eternamente solita. Non è scontato l'Amore. Grazie Armando...è la mia preferita.
  • alberto accorsi il 22/09/2006 16:36
    un po' troppo scontata.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0