accedi   |   crea nuovo account

Conversione

Nei campi della Galilea
tu, Maddalena, donna usata, calpestata,
comprata con vile denaro,
con il cuore in tumulto avanzi
ancora ignara della vicina pace.
Davanti a te immensa folla
ferma i tuoi passi.
Da lassù, in bianche vesti,
Gesù, il Maestro, parla.
Ed ecco, prima lieve, poi chiara,
la sua voce ti raggiunge,
si smorza il tuo tormento
in musica di silenzio.
Profumo di pane caldo ti inebria
e, fresco di gioia, arriva a te
sbriciolandosi in un arcipelago di croste.
E la tua vita è purificata
da perle di sorrisi.

 

2
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 11/03/2010 18:08
    Molto bella e sentita. Complimenti
  • loretta margherita citarei il 07/09/2009 15:50
    bella brava
  • Fabio Mancini il 07/09/2009 13:10
    Molto bella e sentita. Complimenti, Rosarita. Fabio.
  • Ugo Mastrogiovanni il 07/09/2009 10:08
    L'ascetismo lirico di Rosarita De Martino rimane unico e invidiabile.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0