PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Angus

Quanno lo celo
de manto nero stellato
se veste,
e la sorella luna
in esso
se mostra altosa
e fiera,
ne lo anemo meo
vegnono appacati
ogni uman desío,
e fiducioso
me abbandono
ne le mani
de Angus benefactor.

 

1
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 08/09/2009 07:11
    Angus... sembra un Angelo... che prenda carne... per dispensare meglio.. i suoi doni...
    Particolare... fuori tempo... meravigliosa...
    Complimenti Pompeo.. un porto di pace... in cui m'abbandono...
  • Anonimo il 07/09/2009 21:45
    mi piace questo stile antico.. un'oasi di tranquillità
  • Don Pompeo Mongiello il 07/09/2009 18:24
    Voglio qui ringraziare tutti coloro che mi sostengono ne le mie poesie d´altri tempi, eppure credo sempre attuali.
  • M. Vittoria De Nuccio il 07/09/2009 17:45
    Meravigliosa...
  • Inchiappa Vito I Song il 07/09/2009 16:13
    E quanno sorella luna me sorride co la sua sprizzante luce me abbandono ad essa facendome cullar ne lo vasto letto celeste. Deliziosa.
    Vito
  • Anna G. Mormina il 07/09/2009 15:49
    ... splendida!!!... complimenti!
  • loretta margherita citarei il 07/09/2009 15:46
    adoro il tuo stile bella!
  • Fabio Mancini il 07/09/2009 13:03
    Che meraviglia! Fabio.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0