accedi   |   crea nuovo account

Il tempo dei rubini d'amore

Gemme incastonate nella tua anima...
accendere di luce i tuoi occhi..
che inseguono un cielo lontano.
Non vedi nulla brillare?
Eppure per te scintillano ancora...
i rubini di sangue versato...
nel tempo del non ritorno...
dove la vita si dissolve senza speranza.
Ma veramente non veid nulla brillare?
Piccole stelle si accendono ora...
in unfirmamento astratto di nero profondo...
per spegnersi nel tuo sguardo...
che respinge ogni segno d'amore.
Per un momento ti guardo...
e i mie occhi ciechi ti mostro...
in un senso d'angoscia...
che richiama alla memoria...
il lento decadimento dell'essere.
Ma veramente, Amore mio...
i tuoi occhi non splendono più?
Forse è la live nota di rimmel...
che mi inganna...
o il tuo seno luminoso di candore opaco..
o forse ancora il mio non amarti più...
il mio consapevole rinnegarti...
senza parole nelle pause di altre parole!

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Ruben Reversi il 07/09/2009 18:45
    grazie M. Vittoria per la tua grande sensibilità di poetessa e donna. bacio Ruben
  • M. Vittoria De Nuccio il 07/09/2009 17:51
    Stupenda... anche se velata di malinconica nostalgia... per spegnersi nel tuo sguardo che respinge ogni segno d'amore.
  • Ruben Reversi il 07/09/2009 16:45
    grazie marcello. ruben
  • Anonimo il 07/09/2009 14:51
    bellissimo canto velato di nostalgia... amore appassito in una notte di malinconia... da trattenere

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0