accedi   |   crea nuovo account

Falso Mondo

Non riesco a vivere in questo mondo
sono solo l'ombra di un pazzo vulcano
immagino di cadere in quel vuoto spazio tondo
sogno incubi in cui mi uccide un sultano

La lava fuoriesce dall'estremità,
non è magma, ma un pianto,
disperato che rivuole la libertà,
strappando alla ricchezza il manto.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Anonimo il 03/01/2010 15:02
    Molto bella, in fondo il pianto è il magma dell'uomo.
  • ivan renella il 11/09/2009 09:54
    Semplice eppure profonda, modello vulcano!
  • Vincenzo Capitanucci il 11/09/2009 09:32
    bravissimo... Salvatore... non è magma... ma è il pianto... di un vulcano pazzo...
  • Salvatore Mercogliano il 10/09/2009 00:34
    grazie per i complimenti.
  • loretta margherita citarei il 09/09/2009 13:54
    nemmeno io mi ci ritrovo, concordo bella
  • laura cuppone il 09/09/2009 11:13
    il tempo é sacro
    la più grande ricchezza
    la più potente delle armi
    il più subdolo dei nemici

    la terra é nelle mani di locuste
    squali
    api e formiche
    generi umani instabili e pericolosi
    ma anche rispettosi e umili

    un pianto
    lava di rabbia
    e ribellione della natura

    piaciuta!
    Laura
  • Anonimo il 09/09/2009 09:29
    Consapevolezza.
    La lava prima o poi solidifica. E la natura riprende i propri spazi.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0