PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

All'origine del nuovo mondo

Perchè restare attaccati a lembi d'amore
sdruciti
ingialliti
logori
di troppe illusioni
disattenzioni
in vana speranza
di nuovo sgorgare di latte materno?
vacuo di se-nso
di solo sesso nutrivi la tua mente
rarefatta l'aria
di stantia palude
allontano
guido distrattamente
nella pietra inciampo
vagabonda vagheggio
in intimo intuito
un'i-sola indaco
aurora dei sogni
in armistizio di sensi
grondante di rugiada
mi abbandono...

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Anna G. Mormina il 10/09/2009 14:16
    "... grondante di rugiada
    mi abbandono..."

    ... bellissima Giusi!!!!
  • Anonimo il 09/09/2009 23:33
    ben scritta. piaciuta
  • Anonimo il 09/09/2009 15:24
    molto bella
  • loretta margherita citarei il 09/09/2009 13:46
    bella scritta bene
  • laura cuppone il 09/09/2009 13:31
    resta sempre
    quel sapore
    inconfondibile
    poi...
    anche i ricordi
    prendono la forma che si adatti
    al nostro stato d'animo...

    un percorso inevitabile
    per tornare
    all'origine..
    te lo auguro.. presto...

    Laura
  • Vincenzo Capitanucci il 09/09/2009 12:06
    lembi d'Amore ricuciti.. in un filo di luce... da gocce di rugiada... è la nuova Alba...

    in un vagabondo... vagheggiooooo...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0