PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La scacchiera

In questo nostro amore,
partita di scacchi,
ho posizionato i pezzi,
studiando mosse,
mai barando.
Regina nella torre
mi son chiusa,
arroccato fanti
e cavalli a mia difesa.
Usata anche l’ultima pedina
mi sono arresa,
alla tua abilità
di esperto mossiere.
Altro non mi resta,
se non di amarti.
Chiusa è ormai la partita.
Scacco matto…

 

1
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Graziano Locatelli il 10/05/2012 07:57
    Semplice ma assolutamente efficace... brava!
  • Grazia Denaro il 20/01/2012 17:19
    Bella mossa, meglo arrendersi sempre all'amore, bella!
  • Anonimo il 12/09/2009 18:05
    di solito si arrocca la torre.. ma nella partita dell'amore non ci sono regole. bella mossa
  • Anna G. Mormina il 12/09/2009 14:19
    ... bellissima!!!
  • Anonimo il 12/09/2009 12:37
    bellissimo paragone per dolcezza di sentimento... che tempra il tuo cuore di amante sincera
  • giusi boccuni il 12/09/2009 11:27
    bella! una resa più che opportuna, capisco l'arroccamento difensivo, gioisco con te per l'epilogo felice
  • giuliano paolini il 12/09/2009 10:21
    c'è una piccola e subdola contraddizione nello studiare le cose, è questo restare sulle decisioni una piccola forma di baro perchè quello che fluisce senza calcoli è nel suo essere originale ed immediato sinonimo di vivo e autentico, ma l'amore tra due persone è spesso una serie di calcoli attacchi e ritirate e raramente esalta la forza del momento
    un bacio a te che comunque ami e brami.
  • Vincenzo Capitanucci il 12/09/2009 09:33
    Mi sembra L'or... che hai barato parecchio... arroccando i fanti...

    Simpatica Regina... nella Torre... con abile messire.. non si vince.. si capitola.. in Amore..
  • Anonimo il 12/09/2009 09:29
    :

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0