accedi   |   crea nuovo account

Lucente Oscurità

Occhi verminosi che fissano il buio..
oscuri pensieri dentro quegli occhi..
lagrime di sangue che appannano la vista
ma nessuna mano per asciugarle..
feroce lama che m'impedisce il respiro..
e il dolore.. oscuro rantolo che mi fa compagnia..
SILENZIO.
Inquietante immobilità di suoni e rumori..
solo di tanto in tanto
il gemito solitario di un'anima perduta..
vento furioso che porti la rabbia
dei mille caduti sotto rosse mani d'odio
placa la furia di sì grande dolore..
nero gelo che impietoso avanzi
come lame taglienti ferisci il mio volto..
gambe mutilate sorreggete i miei passi strascicati..
mani bruciate dalle fiamme dell'inferno
schermite il mio viso dalle ceneri del tempo..
demoni dalle vuote orbite
coprite la vostra ira con un velo d'umanità..
e che la mia anima
possa smettere le ultime vestigie d'inquietudine
e volare via...
Lucente oscurità,
illumina il mio cammino.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 09/09/2010 15:14
    era bello anche "oscura lucentezza, illumina il mio sgabuzzino"
  • carlo degli andreasi il 28/12/2009 00:27
    bella come un cavalliere dell'apocalisse
  • francesco lasorsa il 03/10/2009 15:50
    bella... molto bella
  • Anonimo il 12/09/2009 15:17
    bellissima e intensa... 5 stelle

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0