PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

[Senza titolo]

quanto vibra forte una nota di piano forte
quasi forte quanto la sua stessa corda
che ne è anche la sorgente
vibriamo anche noi
quando la pioggia cade
quando l'occhio si sporge oltre a ciò che vede
dove ogni ricordo è sacro
dove scorgi davvero il segreto
saper ricordare, quanto male
saper ridere d'esso
quanto bene
facili parole che van via
si scostano
a volte felici
a volte serve
a volte arrabbiate
ma ritorno sempre li
dove mente chiama e cuore porta
dove il cielo non ha confine
e la vita torna a vivere
dove nessuna lacrima è sprecata
diventa pioggia
sarà forse il viaggio in paradiso?
non lo so
so solo che stò bene e nn so se è
un'unione ho un'addio
piango e vivo
tra il mondo e ciò che non so
per l'eternità

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0