PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Cercando...

Tra i silenzi,
nelle parole vuote,
nel nulla di un pomeriggio
senza tempo,
nei pensieri indifferenti,
nella monotona predica
di un prete,
in notti infinite
Tra le idee alterate,
negli ideali già sepolti,
in un sogno interrotto,
in un vincolo d’ amore,
stordito davanti all’ immensità
della natura.
Tra vite senza senso,
perso in estasi di piacere,
dimenticato nel fondo
di un cimitero,
ascoltando Allah,
imparando le altre divinità,
solo in una stanza,
ovunque cerco
la ragione di
tutto questo.
Poi sconfitto chiudo gli occhi
e mi accontento
della mia insensata felicità.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Anonimo il 07/05/2011 08:53
    Molto bella
  • Anonimo il 15/09/2009 03:42
    Carissimo Giancarlo, un attimo di felicità è importantissimo!!! Ed è giusto sapersi accontentare quando la si prova. Ci sono persone a cui è negato anche quell'attimo!!!!
    Un abbraccio
    Dani
  • giancarlo milone il 15/09/2009 02:42
    la felicità è una ragione per esistere, ma difficilmente ha una ragione... non viene da una analisi del mondo, ma da qualcosa di più personale e interiore...
    ciao e grazie
  • Fabio Mancini il 14/09/2009 21:16
    Bellissimi gli ultimi due versi. Sei trasparente. Fabio.
  • silvia ragazzoni il 14/09/2009 19:48
    bella... anche se dura spesso solo per alcuni attimi, la felicità è preziosa e non è mai insensata perchè ci illumina di sorrisi
  • Anonimo il 14/09/2009 18:17
    lLa felicità ha sempre un senso. Goditela.
    Bella questa "nelle nel nei nella negli in un della di"...

    nel

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0