PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Da ccà 'ngoppo

Ccà ‘ngoppo Napule
è tutta ‘n’ata cosa,
‘a vide placida,
pare ca s’arreposa

dint’a ‘na stanza
ch’è calma e prufumata,
tappite verde,
divane arricamate,

e cchiù luntano…
‘nu lietto fino fino,
lenzola doce,
cu’ ‘a luce d’ ‘a matina,

e tre cuscini
chell’isole bluette,
certo, s’è fatto
ll’ammore ‘int’ ’a ‘stu lietto.

…Ma ‘a ro’ stongo je
‘a terra ‘a sotto brucia,
e comm’è strano,
me pare ca me dice

e m’arricorda
‘e ‘sta città ‘e ppene,
ma intanto ‘a guardo…
…e ‘a voglio troppo bene!

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Daniele Picardi il 07/03/2011 13:06
    grazie mille! anche la Sicilia idem! ho bei ricordi di Palermo (splendida), i palazzi arabeggianti, eleganti, il cibo... e il mare di Scopello, etc...
  • salvo ragonesi il 07/03/2011 10:56
    e come non si p uò voler bene Napuleleggera e bella poesia come si merita. bravo salvo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0