username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Callisto...-red anthology-

-Vorrei accostarmi
al muro sacro
dove il pianto e la ferita
trovano ristoro
mentre attraverso la luna di crateri
l’ultima rampa di lancio
l’ultimo scivolo tra le saline-

Dopo l’esplosione tutto tacque
tutto si mischiò nel ricomporsi
tutto apparve frammentato nel divenire
ed io risolsi le mie fattezze
in scheggia
irregolare pezzo di ghiaccio rifrangente

Avrei dovuto sorvolare alta
la nebulosa confinante
e non fidarmi affatto delle sue sfere seducenti
ma a volte il fascino delle rotondità
carpisce attenzioni di cuspidi in attesa
e le consegna all’illusione d’uno spettro
di lente

Un attimo prima ruotavo un filo colorato
intorno alle dita libere da unghie
e un attimo dopo
forse successivo
le mani impastarono polveri di piombo
al succo dell’uva
innocente

Un buco nero tentò d’accogliermi
nella sua fame
morì di sete
ignorando la sua stessa fine
e l’illusione d’un centro
fu veleno per le sue fauci

-Avvicinati
ancora
ancora
non temere
Appoggiati alla mia pietra
sanguina
piangi!

Questo dolore
è tutto per te…-

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • augusto villa il 19/09/2009 15:48
    Dopo la prima meta'... avverto anche una componente di rabbia... sapientemente dosata...
    Se dovessi paragonarla ad un quadro d'autore... sceglierei fra il materiale di Dalì.
    A là... naturalmente...
  • loretta margherita citarei il 16/09/2009 16:32
    mi trasprti in un mondo fantastico meravigliosa laura
  • Fernando Biondi il 16/09/2009 11:30
    triste, consapevolezza della propria forza, del proprio essere constatando una realtà ambientale al quanto tetra, con forte convinzione di non farsi ingoiare, bellissima poesia e molto colorita, un saluto e un abbraccio. però scusami ma l'uva dal momento che me la vedo tutti i giorni davanti, me la potevi rispiarmare, scherso. io invece mi ripropongo irriverente, tra sessualità e sentimento. ciao, vai a trieste
  • Anonimo il 16/09/2009 10:05
    molto bella. ciao salva.(perché sei triste settembre)
  • Fiscanto. il 16/09/2009 08:52
    quanta tristezza!!! bella!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0