PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Pienezza

Libera da gravami di pensieri,
volteggio in spazio di mio cielo.
Lieve mi accosto
al bianco altare
e le mie mani unite,
simili a culla di accoglienza,
ti ricevono
in ostia consacrata
che ora, quale nuvola di luce,
riempie la mia vita.
sazia di grazia
respiro in te,
o mio Signore!
Bevo il tuo eterno sorriso
e mi raggiunge
tintinnio di pace!

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Pietro Saltarelli il 19/01/2013 16:53
    Meraviglia...
    un modo meraviglioso di esprimere
    l'accoglienza del Pane di Vita...
    Ti benedico...
  • Daniele Picardi il 18/09/2009 16:41
    anche se sono ateo, mi interessa tantissimo e mi ha colpito la sua leggerezza, infatti non c'è alcuna solennità anche essendo religiosa!
  • Fiscanto. il 18/09/2009 00:03
    bello!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0