accedi   |   crea nuovo account

Verità perduta

L’oscurità del silenzio
ha completato la sua
intrusione
lo scandalo è perpetrato
l’udienza
aperta

Pensare a un
passato remoto
innervosisce le mani
risolvendole in gesti opachi
alla comprensione
celati

Non vi sono sedie davanti a me
non più ripari
ma esigui prolungamenti
trascinati come limo
nel letto d’un fiume
d’illusioni ottiche
fermenti
di menti
radici spaziali

Ora la grazia
alzerà in piedi gli astanti
nel condono misero d’uno sguardo
deciderà il da farsi
con la mia anima
in pena

Ma non è lei
in discussione
oh no
é ciò che abbiamo
fatto
la creatura
da sacrificare

L’usciere annuncia l’entrata
d’un vostro onore curvo
e imponente
ed io non aspetto altro
che il momento
della verità perduta
tra le infinite
scelte…

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • laura cuppone il 10/06/2011 12:26
    grazie infinite a tutti!
    Laura
  • augusto villa il 19/09/2009 15:32
    Se ti dico che la trovo bellissima... direi poco... Troppo poco.
    Ciao Fata!
  • giusi boccuni il 18/09/2009 22:37
    sempre molto intensa
  • Anonimo il 18/09/2009 17:49
    molto molto bella laura... a presto
  • Anonimo il 18/09/2009 17:02
    La tua pena è la mia pena. La verità viene uccisa sistematicamente dalla viltà di chi trama nascosto e al riparo dagli occhi che chiedono. Bellissimi versi che mi fanno soffrire e ricordare...
  • loretta margherita citarei il 18/09/2009 15:37
    straordinari versi
  • Dolce Sorriso il 18/09/2009 14:20
    la verità si la verità... sei tu dolce amica mia...
    ...
    ti adoro
    Anna

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0