PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Lo Bondone

Quando
su lo Bondon
te trovi
de toccar
lo blu cel
te par.
E li occhi
stancar
nun fia
de ammirar
tutto ció
che madre natura
offria.

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • augusto villa il 20/09/2009 23:05
    Ultrabella... semplice ed elegante.
    Bravo.
  • loretta margherita citarei il 20/09/2009 14:24
    inconfondibile pompeo
  • Anonimo il 20/09/2009 13:59
    ben scritta... piaciuta molto... sempre piacevole leggerti
  • Vincenzo Capitanucci il 20/09/2009 13:58
    Ho pensato.. a Giotto da Bondone... poi mi son trovato... sul monte Baldo... a guardar.. il profilo di Napoleone... per finir.. nell'infinita maternità dell'universo di Madre Natura... in pindarico... fuoco.. inebriato di volo...
    Bellissima Pompeo... stancar nun fiat... in un fiat de bea lux...
    Casa Agnelli... lol..
  • giusi boccuni il 20/09/2009 13:34
    bella si, la sensazione delle altezze, un'orizzonte che si amplia all'improvviso, anche dentro
  • Anonimo il 20/09/2009 13:30
    bella.. la montagna dà sempre quel senso d'infinito

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0