username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il mare negato

Alghe decomposte
lattine di liquidi misteriosi
coprono la spiaggia popolare.
L'aria, il suo respiro
prende alla gola,
creme per protezione
e una mascherina.
Immersi tra ghiaia e cemento,
capitano immobile
nel suo motoscafo
di leghe e polistirolo.
Un cielo misterioso
unico indistinto
colore,
la modifica all'opera.
Queste ferie
stampate allucinate
sono segnale video
irriconoscibile colpa
angoscia in un grande parcheggio.
E il nostro mare
violato cosparso inquinato
non conosce più pesci e frutti di mare
rilascia nafta e cherosene.

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Emilio Colaci il 11/03/2010 20:51
    molto realistica... complimenti...
  • karen tognini il 02/01/2010 10:18
    Bella veramente... anche io vivo al mare... ma fortunatamente non abbiamo problemi così seri d'inquinamento...
  • Jurjevic Marina il 14/12/2009 09:37
    Poesia molto bella, e purtroppo, molto vera. Hai descritto bene l'ambiente, i problemi.. Noi lottiamo con le poesie, ed è già un qualcosa. C'è chi rimane gelido, a non far nulla.
    Complimenti
  • M. Vittoria De Nuccio il 24/09/2009 15:32
    Verità ben scritte, espresse in versi molto belli.
  • loretta margherita citarei il 21/09/2009 14:25
    verissimo, amico caro, e non è solo il mare, ma anche la terra ed il cielo ad essere martoriati dall'inquinamento
  • Anonimo il 21/09/2009 12:45
    molto bella... grande verità

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0