PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Correndo verso l’Olimpo attraverso in lampo l’Aver no

Corro
felice
d’essere
dentro di me

con la mia fiaccola
accesa
in supremo amore

maratoneta assetato
dal buio perso dal cuore

evitando di spegnerla

in un secchio d’acqua

dove si riflettono
due occhi

vittoriosi di luna

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Agostino Griffante il 08/06/2011 13:22
    bella poesia, davvero,
    ma è priva di significato,
    perchè non provi a leggere le mie?
    sei timido?
    la voglio più che truccato.
  • Anonimo il 22/09/2009 14:24
    bellissima
  • Anna G. Mormina il 22/09/2009 10:52
    ... gli occhi della luna si riflettono in un secchio d'aqcua... bisogna guardare lei, non il secchio, e la fiaccola resterà accesa,... bellissima anche graficamente!
  • giusi boccuni il 22/09/2009 10:43
    è venuta fuoiri pure la fiammella, nella grafica... troppo bella!
  • Inchiappa Vito I Song il 22/09/2009 10:06
    Non si spegnerà la fiaccola. Il suo fuoco terrà accesi gli occhi della luna.
    Una corsa vincente, Vincenzo.
    Vito
  • Don Pompeo Mongiello il 22/09/2009 09:33
    Splendida!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0