PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'averti in tondo

Di averti nel morbido rotondo
più di una volta è stato
mentre tutto attorno era caos la pendola si fermava
di suoni solo il rumore di tessuti del nero dipinti

ancor giace come graffi nella mia ragione
il sapore del ciglio delle tue parole
che perdevano ogni ragione d'esser
nell'alleanza della nostra pelle
che non lasciava nemmeno il cielo tra di noi

di parole ricordo solo il suono di una frase
che dal cuore è sbocciata senza spinta alcuna
lasciando un dolce taglio sul tuo viso
mentre gli occhi tuoi nei pensieri s'erano persi

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • laura cuppone il 05/02/2010 13:19
    quella parola
    ferma il tempo...

    bellissima

    Laura
  • Antonio Pani il 07/11/2009 16:58
    Mi piace. Versi che coinvolgono, uniti ad alcune immagini efficaci. Complimenti. Grazie per attenzione e commenti, a rileggersi, ciao.
  • Zeta Zeta il 01/10/2009 23:03
    spero ti piaciano anche le altre.. . grazie cmq
  • Fiscanto. il 01/10/2009 23:02
    piaciuta
  • loretta margherita citarei il 23/09/2009 06:47
    bella intensa piena di ricordi piacevoli che graffiano l'animo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0