accedi   |   crea nuovo account

Incomunicabilità ci vuole molta abilità per comunicare l’ignoto

Un io diverso
riconoscente riconosciuto
un altro io
sconosciuto
appare

strano
ambiguo
gioioso
eternamente
realmente
sognante

Vivo

con occhi solari
allunati
forti
fragili
quasi
allucinati

nati
nell’incresciuta
fiamma
dell’Amore

nella folle danza
interna
d’un infantile
firmamento
di libera te roteanti stelle

difficile spiegarlo al vostro vicino di casa
quando le spighe di grano
del pianerottolo in comune
sono state spia nate verbalmente
per veritieri giochi

prima che fossero mature

fra i papa veri

senza commercializzarle in ……

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Kartika Blue il 24/09/2009 23:55
    un uomo, un mago!!!
  • Anna G. Mormina il 23/09/2009 14:33
    ... non è semplice comunicare con chi si conosce, figuriamoci con uno sconosciuto!
    ... intelligente e bella!
  • Anonimo il 23/09/2009 12:25
    SENSAZIONALE... sempre grande
  • giusi boccuni il 23/09/2009 10:38
    davvero ce ne vuole di abilità per comunicare l'ignoto, l'inconscio, lo s-conosciuto... ma a te non manca! molto bella questa presenza doppia e il gioco delle due voci e presenze, dentro e fuori
  • Dolce Sorriso il 23/09/2009 10:21
    oiaciuta
    ciao Vince.
  • Donato Delfin8 il 23/09/2009 09:16
    Piaciuta Vincè
  • loretta margherita citarei il 23/09/2009 08:55
    mi ricorda un discorso di madre teresa di calcutta bella
  • Inchiappa Vito I Song il 23/09/2009 08:54
    Difficile comunicare un segreto... quando le spighe di grano... sono state spia nate verbalmente per veritieri giochi...
    Quell'io diverso... Un magico intreccio che tu sai ben dipanare. Bravo Vincè.
    Vito

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0