username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Vagabondo

Tu che cammini tra paesi e città
senza una meta e senza tante pretese
cercando la felicità.

La tua patria è la terra
dove non esistono frontiere,
dove esiste la fratellanza
senza guardare il colore della pelle.

E cammini di giorno
per ammirare
la bellezza del creato
e rimanere incantato
nel guardare il sorriso di un bimbo.

Ma la tua felicità raggiunge l’apice
quando la sera ti adagi un prato
e per coperta hai un cielo di stelle.

Vagabondo, prima di addormentarti
guardi le stelle che nel cielo
brillano di una luce splendente e pensi:

“Io sono un vagabondo giramondo,
nella mia mano non ho niente,
ma nel mio cuore c’è la felicità
perché io sono un uomo libero,
libero di sognare e libero di amare. ”

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Viky leskj il 28/09/2009 13:08
    bellissima la libertà
  • M. Vittoria De Nuccio il 28/09/2009 12:02
    Veramente bella... perché io sono un uomo libero, libero di sognare e libero di amare... Bravissimo.
  • Vincenzo Capitanucci il 24/09/2009 23:40
    Bellissima.. Marcello... vagabondo... nel tuo cuore.. brillano le stelle...
  • loretta margherita citarei il 24/09/2009 15:00
    bravissimo fratellone baci
  • Anonimo il 24/09/2009 13:34
    molto bello
  • Anna G. Mormina il 24/09/2009 10:38
    "... ma nel mio cuore c’è la felicità...", Marcello, è semplicemente meravigliosa... grazie!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0

- Il video di quest'opera -