accedi   |   crea nuovo account

Mentre la paura scende.

Mentre la sera scende,
ho sempre più paura
di una possibile catastrofe,
più si avvicina la notte più sento i brividi dei giorni prima
prima di dormire, avvolto nelle lenzuola.
Prima ancora che arrivi la sera mi distruggo dentro,
in false e vuote verità, falsi e vuoti sorrisi.
Tutto il pomeriggio a deprimermi
ho cercato di piangere, invano
non c' era conforto
e neanche la luce del sole.
A breve si sentiranno di nuovo quei maledetti passi
e quelli chiavi che penetrano nel buco della serratura,
quasi penetrassero il mio cuore ad ogni giro
semplice ingresso, che mi percuote di brividi e,
non riesconeppure a girarmi, talmente la paura mi avvolge.
Si avvicina la notte, la fredda e buia notte,
io, spero di non essere di nuovo travolto da brividi
io,
spero che con oggi finisca tutto..
.. perchè non posso stare così...
quella che,
doveva essere una delle settimane più belle della mia vita,
si è rivelata la più mostruosa e la più tragica della mia vita.

Ritroverò presto il sorriso?

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

20 commenti:

  • Giuseppe Tiloca il 30/09/2009 18:03
    Grazie Nadia Dolce e Laura. Grazie dei commenti. Adesso ormai è passato tutto, è tornato tutto sereno, per fortuna. Si, Laura, sono tornato a sorridere, ed ora sono felice, felice anche di avere persone come voi nei miei amici
    Grazie, Giuseppe
  • laura cuppone il 30/09/2009 00:05
    le sensazioni sprigionate da questa ode alla paura, palpabili e sentite
    rivelano certo uno stato d'animo al buio e un momento di debolezza, ma anche un'animo nobile
    e sensibile.

    altrochè se sorriderai...

    forse ciò che ora senti come un peso potrebbe diventare un tuo punto di forza...
    chissà...

    un sorriso...
    Laura
  • Anonimo il 28/09/2009 22:12
    quanta tristezza, in questa poesia, sembra tutto così tragico e definitivo.
    Ti svelerò un segreto. Anch'io quando avevo la tua età alternavo momenti felici e momenti tristi e quando mi prendeva la tristezza, pensavo che il sole non sarebbe più tornato a splendere e mi sentivo la ragazza più infelice del pianeta.. poi passava e mi dimenticavo di essere stata infelice.
    Quando leggerai questo commento, ti sarai già dimenticato di cosa avevi scritto, perchè il tuo stato d'animo sarà completamente diverso
    Ciao
  • Dolce Sorriso il 27/09/2009 21:44
    si Giu... ritorna il sereno.
    Noi siamo qui ad ascoltarti...
    un abbraccio
    tvb
    Anna
  • Giuseppe Tiloca il 26/09/2009 20:17
    Grazie ragazzi per avermi sostenuto in questo periodo, l' importante è che è opassato tutto
    Grazie a tutti!
  • giusi boccuni il 26/09/2009 17:21
    arrivo in ritardo, ma ieri ero triste anch'io, così ti capisco anche meglio, seppur diversi i motivi... sei una persona dolce, Giuseppe e meriti la gioia, sai attrarre gli altri attorno a te in un corale gesto di calda vicinanza e questa è una gran cosa, anche quando abbiamo a che fare con arcigni carcerieri... un bacio
  • Anonimo il 25/09/2009 20:28
    ehi giuseppe, ho letto la tua poesia e anche il tuo commento, è passato tutto.. comq tutti i momenti tristi.. il sereno dopo la tempesta!
    E poi ritorni a sorridere... bravo!
  • Don Pompeo Mongiello il 25/09/2009 11:56
    Il miglior modo di poetare é proprio quando si é tristi, cosí mi toccó Euterpe in tempi ormai lontani.
  • Anna G. Mormina il 25/09/2009 10:57
    Caro Giuseppe, tutti, più o meno, abbiamo delle paure che ci attanagliano il cuore, e ci sembra debba accadere una catastrofe... poi torna il sereno e si ritrova il sorriso...
    ... ti abbraccio forte forte e la poesia è splendida!!! bravo!
  • Cinzia Gargiulo il 25/09/2009 08:05
    Il sole torna sempre Giuseppe dopo il buio perchè, in fondo, uno spiraglio di luce c'è sempre dentro di noi anche quando ci sembra impossibile e con il sole torna anche il sorriso.
    Un forte abbraccio e buona giornata!...
  • Anonimo il 25/09/2009 00:05
    Un animo come il tuo non meriterebbe di essere assalito da tali pensieri... ma purtroppo la vita è come quella zattera che non sempre naviga in acque chete... a volte si scontra con l'orrore della burrasca... ma tu hai la forza del tuo entusiasmo... hai la forza della tua terra... dovresti sfogare il tuo dolore in un diario... io durante la mia adolescenza l'ho fatto e la cosa mi ha fatto bene... sono sicuro che tornerai a sorridere e che le tue poesie saranno ancora più emozionanti... ce la farai ne sono sicuro un abbraccio marcello
  • Kartika Blue il 24/09/2009 23:44
    Piccolo grande Giuseppe, l'importante è che tu ne sia uscito sano e salvo!!!!! 1000 sorrisi per te!!!!!!!!
  • Vincenzo Capitanucci il 24/09/2009 23:15
    quei maledetti passi... e quelle chiavi che girano nella serratura... sono fonte di angoscia... e almeno per me un mistero..
    cmq.. ti siamo tutti vicini...
    Bellissima.. struggente.. poesia... ci hai trasmesso la tua paura... ed il saperti ora sereno ci.. tranquillizza..
    un abbraccio..
    v
  • nicoletta spina il 24/09/2009 22:59
    Che ti succede, piccolo grande Giuseppe? Momenti di angoscia che tutti ogni tanto proviamo.
    Ma non dare ascolto alla paura, scacciala...
    Vedo comunque da quel che hai scritto qui sotto che è già andata via.
    Ti auguro non torni più e ti sorrido col cuore.
  • Giuseppe Tiloca il 24/09/2009 21:41
    Questa, è una delle opere più tristi che abbia pubblicato, ma ora è passato tutto, quindi si ritorna a sorridere, anche grazie a voi
  • Giuseppe Tiloca il 24/09/2009 21:10
    Grazie amici, per i vostri commenti sempre presenti, anche questo, mi fa più allegro, per lo meno...
  • Inchiappa Vito I Song il 24/09/2009 21:02
    Ma questo terrore che perdura da qualche giorno a cosa è dovuto? Una paura così grande da farti chiedere, in chiusura, se ritroverai presto il sorriso? Da un allegro ultimo giorno di sole a un panico sempre crescente. Ma sta zia è brutta, è mascherata, non ha delle scrpe con la suola in gomma?
    Sicuro che non sia un'assassina? Fossi in te invierei una sua foto alla più vicina stazione di polizia.
    Di un pò, quanti anni ha, è zitella? Prendila per il verso giusto...
    Ciao. Vito
  • Anonimo il 24/09/2009 20:53
    Giuseppe, facciamo come l'altra sera... parliamo finchè tutto finisce!! Chiama, io arrivo!! A dopo.. prima o poi passerà questo periodo.. e ritroverai il sorriso!!
    Un abbraccio
    Dani
  • loretta margherita citarei il 24/09/2009 20:39
    speriamo bene, siamo uguali oggi, morale sotto terra bravo
  • Anonimo il 24/09/2009 20:35
    Una delicatezza, di certo una confidenza, un dolore. Dubito che ci sia qualcuno che possa rispondere alla tua domanda.
    Per quanto mi riguarda ti offro un sorriso è gratuito!
    Ciao!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0