PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Lucciole e lanterne

Vanno di pari passo le lucciole e lanterne;
sono poco diverse e poi le stesse
danno una mano a fantasticare.
Nella tetra dimora dove vive un mostro
anche un po’ di luce vi si addentra;
e, se di più nel castello del sovrano,
si prendono per mano lucciole e lanterne,
abili equilibriste e giocoliere,
danzano nel mezzo di ambedue
su una fune che si consuma lenta...
Nella stanza della solitudine il buio non mente:
nella parete secca e abbandonata
dall’intonaco che fu d’un bel colore,
una croce silente annusa un fiore
perché conosce in eccellente modo
la differenza tra lucciole e lanterne;
ma per compiere una’azione ria o buona,
lascia lo stupore oltre l’orgoglio
in un ventaglio nel pieno dell’estate
quando l’ebete si copre fino agli occhi.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Verbena il 09/09/2014 22:00
    Davvero originale ispirazione e versi accattivanti. apprezzata.
  • filippo s ganci il 13/10/2009 11:20
    Lucciole e lanterne, mi ricorda un detto... in ogni caso ottima la tua poetica i versi portano a riflettere sulla vita!
  • loretta margherita citarei il 26/09/2009 22:50
    induce a riflessione bella
  • giusi boccuni il 26/09/2009 13:23
    "Nella stanza della solitudine il buio non mente" ... molto bella, fa riflettere
  • Don Pompeo Mongiello il 26/09/2009 09:43
    Bella davvero.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0