accedi   |   crea nuovo account

La brezza dell'Est

La brezza del mattino
che dall'Est amica mano,
accompagna in un duetto
dolci note insinuanti
l'astro fuoco millenario
nel percorso infinito
risvegliando mille sogni
un nuovo giorno a me donato.

Un tesoro assai prezioso
di diamanti luccicanti
perle d'oro i sorrisi
spazi aperti da veleggiare
strade lunghe senza fine
camminando all'orizzonte
visi e volti che m’appaiano
luci e ombre che scompaiono.

Notte buia e tenebrosa
di un sipario ormai calato
benda oscura il mio sapere,
ma la brezza del mattino
come un lampo sfolgorante
di speranza l'alba il giorno
s'apre agli occhi intorpiditi
luce illumina il domani."

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0