accedi   |   crea nuovo account

Dai

È mattina, ragazzo.
Non dobbiamo fermarci
o ci passerà addosso
questo mondo pazzo...
Silenzio! Loro dormono due stanze più in là,
ma sanno
da sempre
che saresti venuto anche tu,
su per queste scale,
fino al mio mondo,
per rapirlo
nella la tua spirale.

Neanche un passaggio, eh?
Te lo avevo detto,
frase che odi.
E siamo persi in una stazione,
e abbiamo perso la ragione,
e tutto converge nella stagione
più disarmante dell'anno:

Voglio vedere l'alba!

La notte è piena di luci, non vedi?
Catturane una invece di aspettare
di memorizzare le nozioni
che annientano le nostre nazioni
di colonie anarchiche
contro le religioni,
contro le prigioni,
contro il sonno
profondo
che ci aspetta,
che ci spetta.

Ragazzo
finchè esploderà un nuovo giorno,
quello che non vedrai
dall'occhio del mio piccolo mondo,
in cima alle scale.
Silenzio! Loro dormono due stanze più in là,
ma sanno
da sempre
che saresti entrato anche tu,
in punta di piedi,
nel mio mondo,
per sconvolgerlo
con serie infinite di dai adimensionali.

La tua voce più chiara a bassavoce

12

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Anonimo il 01/10/2009 09:53
    semplicemente... bella!!!!
  • Anonimo il 27/09/2009 08:38
    Una prova poetica molto interessante, quasi un'overture tra sogni e danze. Piaciuta. Ciao.
  • Vincenzo Capitanucci il 27/09/2009 03:04
    Voglio vedere l'alba!... Voglio la ragazza che danza!..

    La notte è piena di luci, non vedi?
    Catturane una invece di aspettare...

    Bravissimo Len.. Dai...
  • loretta margherita citarei il 26/09/2009 22:33
    sei forte ragazzo
  • Anonimo il 26/09/2009 18:36
    Concordo pienamente con Marcello, sei cresciuto e scrivi divinamente... Bravo!!
    Un bacione
    Dani
  • Inchiappa Vito I Song il 26/09/2009 17:57
    Grande. Assai incisiva. Un incontro scontro tra reale ed irreale, desiderio e insoddisfazione... Luci non stellari, l'oscurità della notte, il buio della morte. Una fine "attesa" ma non coincidente.
    jVito
  • Anonimo il 26/09/2009 12:46
    Le tue ultime poesie sono davvero splendide... sentimenti ed emozioni che ti penetrano dentro in una danza surreale di immagini che tolgono il fiato... viaggio di testa, di cuore, ma soprattutto di anima... un'anima profonda che cerca verità... un augurio sentito è che tu possa risplendere di luce e che il tuo cammino di persona speciale possa regalarti attimi di luce che ti diano l'opportunità di essere essenza meravigliosa in attimi interminabili di felicità

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0