PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Contestazione

Quando la chiesa,
predica l’indissolubilità
del sacro vincolo matrimoniale
e lancia tuoni rumorosi
contro il divorzio,
rivedo la mia faccia
insanguinata,
davanti allo specchio
di un'anima graffiata,
le lacrime dei miei figli,
l’oppressione di un uomo
marito, padrepadrone.
Non mi pento quel giorno
d’aver apposto SI,
sulla scheda.
Non mi vengano a far la morale,
ancor oggi, è fatale,
si muore,
tra le quattro pareti
che solo d'amore,
dovrebbero essere alcove.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Anonimo il 28/09/2009 21:02
    Il referendum per il divorzio in Italia venne fatto nel 1974, quindi a giudicare dalla tua data di nascita non potevi aver votato, in quanto non ancora maggiorenne.. tra l'altro la soglia della maggiore età a 18 anni nel nostro paese è stata modificata nel 1975, prima era a 21 anni.
    Rifacendomi al titolo faccio anch'io una contestazione.
    Per quanto riguarda il contenuto invece sono pienamente concorde
  • Vincenzo Capitanucci il 28/09/2009 07:23
    L'indissolubilità... è nella luce... di due anime... che si sono trovate... la chiesa ha una visione del matrimonio... caduta... nell'oscuro...
  • Anonimo il 27/09/2009 20:43
    Nel mio credere, sono con te in tutto e per tutto. Drammatica.
  • Inchiappa Vito I Song il 27/09/2009 12:54
    Contestazione condivisa. Chi predica bene e razzola male dovrebbe scomunicarsi da sè.
    Vito
  • M. Vittoria De Nuccio il 27/09/2009 12:33
    Che brividi con questi tuoi versi, Loretta... vi si legge la rabbia, il dolore, ma anche tanta determinazione.
  • laura cuppone il 27/09/2009 11:20
    l'indissolubilità
    ...

    se due anime lo sono lo saranno comunque..

    ma credo che in un'unione
    che versa sangue
    e dona dolore e oscurità
    l'Amore Supremo Accetti
    la dissoluzione
    a priori..

    io seguo il Tutto
    ... le sue interpretazioni non mi interessano...

    Laura

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0