accedi   |   crea nuovo account

Venature psichiche

Il più è ricoperto dall' onda
cancella ogni essenza
vitalità perduta e insensata
e la dolce malinconica melodia
accompagna lo svolgimento
della distruzione perfetta

si rincorrono gli attimi
ognuno nella propria mente
come se la memoria
fosse diventata disegno chiaro
e con il rumore che sventra
acquista sembianze di trapano
che distrugge le tempie

Coralli e meteore rinfrescano,
collaborano alla situazione creata
dallo svuotamento delle viscere,
intenzionale frullato di sangue
miseria e sfortuna, pura
risale l'esofago ucciso dai conati

Le ricchezze sono pietre spente
rivalutate per cose più utili, ora
ma sempre perchè il pensiero muta
la propria pelle distorta
nella duttilità dei loro occhi vitrei,
che leggono la legenda psichica

Turbine di ossigeneo, e vasche di siero
valium che annaffia la coscienza
ridotta a cenere di sigaretta costruita
compatta nella congiunzione
di linee virtuali che succhiano
l'anfora del cervello

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anonimo il 01/10/2009 12:54
    intensità... durezza... ragionevole rabbia contro un mondo che incatena e non lascia respiri di libertà... spero che tu possa trasformare la tua rabbia in una rivincita personale che ti possa dare l'opportunità di far emergere quel tuo io di verità che emerge dai tuoi versi... che leggo con piacere ed apprezzo... un saluto marcello

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0