accedi   |   crea nuovo account

Frascati

Come nu pischello
core sur monticello
'a frenesia d'e parole,
d'e mani ar cielo.

Er sole dormijone,
n'i vicoletti,
li strigne e li colora.

Su 'a croce,
a occhi bassi,
er Gesù
parla e tace,
abbraccianno soridente
pure chi distrattamente
'mmanco lo saluta.

Er giorno rumoreggia
ma nun se sente stanco,
la sera d'e luci
riscarda er vento,
piano se spegne
guardanno er monno.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Donato Delfin8 il 02/04/2010 11:35
    grazie Fabrì
  • Fabrizio D'Orazio il 02/04/2010 01:47
    mejo che m'o studio
    guarda che ssi continuo a coreggete, tra 'n po' arivo a 'nterogatte, eh??
    complimenti, bella "fotografia" della tua frascati
  • Donato Delfin8 il 21/03/2010 15:56
    grazie Giordano
  • Giordano Fabbri il 21/03/2010 14:50
    bella poesia anke perkè io andrò a vivere a frascati fra un po...!!!
  • Donato Delfin8 il 30/09/2009 16:25
    grazie x i commenti

    mejo che mo studio che dite?
  • Anonimo il 30/09/2009 01:44
    bella...
  • Cinzia Gargiulo il 30/09/2009 01:31
    Adoro passeggiare per i vicoletti di Frascati sia con il sole che di sera, così come mi piace scoprire le bellezze delle sue chiesette e delle ville che la caratterizzano.
    Bravissimo Delfino e coraggioso a scrivere in un dialetto che non è il tuo.
    Baciotti... ^^
  • Anonimo il 29/09/2009 20:59
    bella dedica, da romanaccia
  • Anna G. Mormina il 29/09/2009 20:19
    ... le poesie in vernacolo... quanto mi piacciono Donato!
  • Anonimo il 29/09/2009 12:58
    bellissima... simpatica... regala buon umore
  • loretta margherita citarei il 29/09/2009 08:05
    gesù giuseppe e maria, nu napoletano che scrive in romano, ma l'esperimento ti è riusciuto, bella delfino

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0