accedi   |   crea nuovo account

Le navi fantasma

Barili corrosi
posati
sul fondo,
navi fantasma
ai radar sfuggite
il regno dei teschi
i pesci accecati,
l'acqua salmastra
che sale sul ponte
risale
trascende
avvelena,
ammala e deforma,
nel silenzio dei vivi
nella crudeltà
tossica e folle
di un
irresponsabile dogma.
Increspature
trasparenze infide
galleggiano grumi
chiazze oleose,
i cori muti
dispersi dal mare,
fauci
cangianti e disciolte,
nessuno ha visto
nessuno ha chiamato:
è stato portato via,
i veleni
che dall'abisso ritornano,
più vicini alla riva:
aspettano i vivi,
attendono i morti.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • karen tognini il 02/01/2010 10:15
    Bella... purtroppo molto reale... bravo
  • Anonimo il 23/11/2009 13:54
    Quando finirà questa tragedia nelle tragedie? Ma non si rendono conto del suicidio a cui stiamo andando incontro?
    Molto bella, un grido di orrore che faccio anche mio...
  • Anonimo il 13/11/2009 15:46
    .. molto bravo.. immagini forti..
  • M. Vittoria De Nuccio il 08/11/2009 09:38
    Stupenda, bravo.
  • ANGELA VERARD0 il 29/09/2009 20:30
    immagini inquietanti ma piene di fascino
  • loretta margherita citarei il 29/09/2009 16:33
    bellissima carlo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0