accedi   |   crea nuovo account

Che tu sia per me coltello

Che tu sia per me coltello
quel fiore raccolto lungo la via del ritorno
quell’apparenza che buca il cuore

goccia a goccia
fianco a fianco

che tu sia per me strada fra i rovi
scheggia e carne
nodo e sangue

che tu sia per me sabbia nera
stagione di dolore
vento di confine

e io
unghie rosse
occhi di gatta

spoglia di te
mi volto a guardare quella porta

vivendomi addosso.

 

2
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • claudia mezzetti il 05/11/2009 09:55
    Adoro David Grossman... mi piace la prima parte più della seconda... è come se i versi man mano che procedono verso la fine si assottigliassero.. mi richiama all'immagine di un ramo... secondo me la musicalità migliorerebbe se ci fosse un verso ulteriore tra il penultimo e l'ultimo ma è un parere del tutto personale... perdonamelo ...
  • Rocco Burtone il 22/06/2009 14:47
    Non banale. Secondo me puoi fare meglio.
  • Antonio Sattin il 04/03/2009 13:31
    triste
  • SILVANO DOLCI il 02/10/2006 10:08
    L'amore, una strada infinita.
    Bella
    Ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0