accedi   |   crea nuovo account

Di pietra

La roccia ha fatto crack,
là, sui marosi,
dove ci siamo offerti
agli artigli del dio
capriccioso implacabile

: E pensavate davvero
che non avrei svelto il velo
e il mio occhio serio
non avrebbe scoperto
il vostro splendido letto?
Simile a me è creazione
inaccessibile immensa
di tutto ciò che è bellezza!
Oltre la cortina di vetro
rotta da voi in frammenti,
benchè sgomenti
di me il perenne centro
e della vostra sporca azione,
ciò che annunzio
non starà in silenzio.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • loretta margherita citarei il 03/10/2009 21:09
    complessa ma bella
  • giusi boccuni il 03/10/2009 19:04
    intrigante... come un labirinto... il tuo componimento
  • Anonimo il 03/10/2009 18:50
    Sempre macciavellico per proporre diverse interpretazioni... certamente il crollo di una certezza...
    Un abbraccione
    Dani
  • Luigi Catillo il 03/10/2009 18:36
    Da quello che vedo mi sembra che stai evidenziando nei tuoi versi, il crollo di una certezza, che per te era fondamentale, una certezza, che potrebbe avere anche le vesti di una persona o anche di più individui che la caratterizzavano in modo che tu la potessi sempre portare gelosamente con te nel corso della vita. Purtroppo almeno per quello che ho capito, basta il "Crack" di una roccia, e una "sporca azione" per cancellare tutto... Complimenti... PS(spero di aver azzeccato il senso del tuo componimento)...
  • Anonimo il 03/10/2009 12:07
    ... sembra quasi una silenziosa preghiera nell'inquietudine di essere appartenere ad una realtà di eternità... lotta continua tra realtà e sogno.. tra menzogna e verità... da conservarsi e leggersi meditando sul senso di sè... altro non si può aggiungere perchè altrimenti si sporcherebbe la vera essenza dei tuoi versi... complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0