PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

I disastrosi confini della mortale segregante paura

Paure
su paure

di chi non riconosce più se stesso
nell’Altro

ho visto soltanto in Te
la mia spaventosa ombra
riflessa
negli occhi tuoi

spaventato
ho chiuso le porte comunicanti
sono fuggito

eri
ancora li
mi avevi seguito
in casa mia

perdendo l’ospitale
mio naturale sorriso
ho sparato
su di Te

uccidendo me stesso nel cuore dell’anima mia

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anna G. Mormina il 04/10/2009 14:17
    "Paure su paure...", e continuiamo a farci del male!!!!... verissima, bellissima!... bravo!!!!
  • Anonimo il 04/10/2009 13:50
    splendida nella sua atrocità
  • giusi boccuni il 04/10/2009 10:48
    molto dolorosa, si la paura blocca, ci fa retrocedere davanti al desiderio, ci fa perdere la fiducia nella intrinseca bontà della vita... e rinuncia su rinuncia si uccide lentamente sè stessi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0