accedi   |   crea nuovo account

La preghiera mea

Da Sumatra
fino a lo
Triangolo nostro caro,
la Madre Terra nostra
l' ira funesta
scatenata abe.

A lo umile
Francesco nostro
'na preghiera;
chi più
fra noi
non est
accolti
da lo Petro
siano.

Fra chi
presenti
a lo appello disperato
risponder
non abe,
che sani e salvi,
pe' mano sua
fori vengan
senza ferite
alcun.
Amen

 

1
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Ugo Mastrogiovanni il 06/10/2009 13:36
    Un ricordo in un momento appropriato e quest'ode ci approccia alla preghiera che il bravo Mongiello ha proposto.
  • M. Vittoria De Nuccio il 05/10/2009 17:27
    Stupenda preghiera rivolta a San Francesco. Bellissime parole sono state adoperate per creare questa opera.
  • Vincenzo Capitanucci il 05/10/2009 08:21
    Quanti drammi... in questo giorno di San Francesco... quanto fratello dolore... e sorella speranza...

    Bellissima preghiera... Pompeo... in parole.. stile 1200... ci riporta a quei tempi..
  • giusi boccuni il 04/10/2009 16:15
    molto doloroso ciò che accade in questi giorni all'umanità, la tua preghiera è dolce accoglienza e rispetto di tanto dolore, ma nel frattempo l'uomo deve anche imparare a rispettare di più la natura, che altrimenti gli si rivolta contro
  • loretta margherita citarei il 04/10/2009 15:32
    lo frate francesco oggi è festeggiato, da assissi si sentono le campane, nella valle umbra, bravo pompeo.
  • Dolce Sorriso il 04/10/2009 14:42
    piaciuta
    bravo
  • Anna G. Mormina il 04/10/2009 14:40
    ... proprio nella ricorrenza di S. Francesco... musicale, bella!
  • Anonimo il 04/10/2009 13:54
    intensa e vibrante

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0