accedi   |   crea nuovo account

Il vecchio borgo dell' Argentiera

Argentiera.
Piccolo borgo di pescatori,
un bar, poche case, le spiagge, il supermercato e la farmacia.
La miniera, la guerra, i marciapiedi distrutti.
È un luogo piccolo, ricco per la fonte di argento,
speciale, il paese della mia altra nonna.
Le case hanno i muri consumati..
I vetri delle finestre sono state mirate dai vandali.
I marciapiedi sono corrosi dagli agenti atmosferici.
L' asfalto è consumato.
Le case, alcune sono in decadenza.
La miniera, è in rovina.
I ricordi della guerra però non vanno mai via.

Porto Palmas,
spiaggia lunghissima,
sabbia finissima e bianchissima.
Rocce lisce e di varie forme,
acqua color turchese, color smeraldo.
La mia presenza era li,
camminavo lungo la battigia,
la marea lentamente si ritirava,
come se la comandassi io.
La spiaggia diventava una palude,
che lentamente si prosciugava.
I sassolini facevano giochi di luce nell' acqua,
mentre si creavano dolci e lunghi fiumi.
I resti dell' uomo invadono l' acqua.
Resti di mattoncini
Vetro e plastica.
Distruzione, in un luogo così bello.

Pace e silenzio.
Le nuvole danzavano cullate dal vento
e, il sole faceva capolino,
scalda i nostri corpi intenti a giocare.
Il lentischio emana forti fragranze,
delle pure bacche nere e rosse.
I ginepri si fanno trascinare dal vento
Il sughero si fa modellare.
L' acqua si fa trasportare.

Costruii,
lontano dalla famiglia
castello,
isole
fiume.
Un bicchiere, pietre.
Costruzione apprezzata dai passanti
e da me.

12

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 01/12/2016 01:15
    apprezzata.. complmenti.

22 commenti:

  • Giuseppe Tiloca il 14/10/2009 15:12
    Ora tutti i commenti si visualizzano, grazie S. P., il tuo commento è mlto significativo per me
  • Anonimo il 12/10/2009 22:42
    ... Stupenda... Sei riuscito a descrivere tutto ciò che ti affascinava e turbava senza farlo diventare una lista della spesa, o una palla mostruosa... Fantastico
  • Giuseppe Tiloca il 12/10/2009 14:34
    Grazie Gianluca, anche se il tuo commento non si visualizza...
  • Anonimo il 11/10/2009 22:23
    Belle immagini.
  • Giuseppe Tiloca il 10/10/2009 11:33
    Grazie Alice, bellissimo il tuo commento, sei molto genitle Grazie Dolce, sei sempre qui a commentare
    Un bacione a tutti e due
    Giuseppe
  • alice costa il 09/10/2009 16:55
    dopo queste magnifica descrizione.. verrò a visitarla.!!
    Bravissimo... hai composto un quadro soave e tra le pennellate... i ricordi...
    un abbraccio
  • Dolce Sorriso il 09/10/2009 12:08
    che magnifica descrizione...
    grande Giu
    tvb
    smack
  • Giuseppe Tiloca il 06/10/2009 18:09
    Grazie Dani, mi è piaciuto il tuo commento Grazie Dune, davvero conosci quei posti? e grazie per il bellissimo commento! Grazie Kartika e Vincenzo, che dire, wow! E garzie giuseppina Vi voglio bene tutti!
    Grazie ancora, Giuseppe
  • Anonimo il 06/10/2009 12:48
    Conosco la zona, stupenda... e conosco, ormai, la tua sensibilita'. Bellissima. M

  • Giuseppina Iannello il 06/10/2009 10:29
    Bravissimo: la Tua sensibilità dimostra la purezza del Tuo animo.
  • Vincenzo Capitanucci il 06/10/2009 08:38
    Un bar.. poche case... le spiagge... la mia presenza era lì... fra i ricordi... a lanciar acqua nel Sole...

    Splendida Giuseppe...
  • Kartika Blue il 05/10/2009 21:05
    le tue descrizioni sono fantastiche!!
  • Anonimo il 05/10/2009 18:32
    Bellissima, descrivi donando i tuoi occhi per vedere, i tuoi sensi per sentire... Grazie!!
    Un abbraccione
    Dani
  • Sarah K. il 05/10/2009 18:04
    Che bella!!!
  • Giuseppe Tiloca il 05/10/2009 17:55
    Grazie ragazzi! Era da tempo che non passavo all' Argentiera, ossia 4 anni! I commenti come al solito sono splendidi, grazie Auro, sei stata splendida! E poi queste cose penso che le apprezzi allo stesso modo mio! Nonna Nel, mi hai sorpreso Grazie per la splendida frase. Anna, sei specile, mi fai sorridere, Marcello, Pompeo, vi apprezzo ogni volta, perchè commentate sempre e le vostre frasi sono molto profonde, soprattutto a te Marcello devo molto, perchè mi dici cose favolose!
    Daria e Loretta, Grazieeee! Ogni volta commenti Mia carissima Loretta! E tu Daria! Grazie mille, era ora che tornassi!
    Mi riempite il cuore di gioia
    Giuseppe
  • loretta margherita citarei il 05/10/2009 16:10
    bravissimo
  • Anna G. Mormina il 05/10/2009 16:02
    ... bella la tua serenità... anche il lancio d'acqua al sole!
    ... bellissima, bravissimo!
  • Anonimo il 05/10/2009 13:37
    .. conserva ancora le orme silenti della fatica dei minatori... il sudore antico del lavoro nelle crepe che scrivono
    i muri.. per i sentieri del silenzio si alza imponente la miniera.. fantasma muto di un altro tempo.. che racconta la
    vita dei nostri padri.. Inesorabile il tempo distrugge.. ma rimane il profumo antico di edera e lentischio.. la macchia di verde che colora il mare fin giu' al molo da dove l'argento , strappato dal ventre della terra, partiva a passare oltre la linea dell'orizzonte.. E oggi l'onda riporta le urla e la gioia di quelle genti...
    Molto bravo Giuseppe.. complimenti
    aurora
    che si spinge al mare
  • Anonimo il 05/10/2009 12:29
    grande capacità di dipingere l'esenza della tua terra... sploendida immersione in caldo abbraccio della natura... continua così.. leggerti dà serenità un abbraccio marcello
  • Anonimo il 05/10/2009 11:15
    Oggi ho conosciuto un altro fazzoletto di Paradiso in Terra. Anche dai nipoti si impara a donare cinque stelle per questa piacerevole lettura...
    Un abbraccio, cucciolo.
    NonnaNel
  • Don Pompeo Mongiello il 05/10/2009 09:58
    Una descrizione minuziosa, che mi sembra di esserci e di vedere con i miei propri occhi. Splendida
  • Anonimo il 05/10/2009 09:39
    grazie per questo bel viaggio. bravissimo come sempre.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0