username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

L'odore del fieno

Lassu' in alto
appare come un sogno
piccolo e dolce paese di montagna.

Lontano nel tempo
vive nei ricordi
delle belle estati che furono.

Un suono di campanella echeggia
tra i corridoi brulicanti di ragazzini
un altro anno e' terminato.

Corri corri si parte,
il dolce paese montano
aspetta l'arrivo festante.

Eccola la montagna si erge all'orizzonte
in tutta la sua maestosita',
dondolio di campanelle nella vallata.

Una strada tortuosa si inerpica,
tre, quattro, cinque tornanti
casupole appaiono bianche e marroni.

Un silenzio lieve e soffice si respira,
aria fresca bagnata di rugiada
inizia la vacanza sognata.

Sento ancora l'odore del fieno,
il profumo dei focolari nelle strade del paese,
questi teneri ricordi delle belle estati che furono,

rimangono inalterati qui,
nei miei pensieri,
nel mio cuore.

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 11/06/2010 09:47
    Descrizione perfetta di un paesaggio incantevole, d'immagini e di ricordi.
    Bellissima poesia.
  • Marcello Caloro il 07/10/2009 21:02
    Con apparentemente semplice fraseggio, la narrazione incisiva e dettagliata delle agognate vacanze.
    La scuola è finita, sul monte ti aspetta un'altra aula: quella a cielo aperto, la prima classe della scuola della vita.
    Brava. Mar.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0