username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Come ferita che si rimargina

Mentre ignara quel germe di vita
trepidante crescevi nel grembo,
una prova ahimè inaudita
il destino ti ha assegnato:
straziata da disperazione trovare
all’interno di una nascita la morte.


La gente avrà pensato
che forse non si dà
maggior contraddizione;
ma io sono sicuro
che il tuo dolore offerto
comunque ha generato
in te e in chi ti è vicino.


Incancellabile l’immagine
di quegli istanti atipici
trafigge il petto quotidiana,
ma impercettibile alla mente,
come labbri di ferita
che lenta va rimarginando,
prepara il cuore ad affrontare
un dolce compito inatteso:
più amare d’essere insegnante,
scoprendo in volti pur diversi
i lineamenti del tuo bimbo.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Piero Simoni il 18/12/2009 20:24
    Toccante: " trovare all'interno di una nascita la morte"
  • Anonimo il 08/10/2009 20:17
    Molto bella
  • Cinzia Gargiulo il 08/10/2009 16:56
    Poesia intensa e toccante.
    Benvenuto nel sito!...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0