PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Cerco pace tra...

Angolo di paradiso,
questa collina,
tra ulivi frondosi,
carichi di frutto,
stendo il corpo
sul campo.
È luogo magico,
condiviso con nessuno,
anche un respiro
di altra persona
mi turberebbe,
persino le parole
mute del silenzio,
spezzerebbero l’armonia.
Qui raccolgo i pensieri,
cigni che s’arrampicano
sulla brughiera
di una notte tempestosa,
sciolgo nodi dubbiosi
dall’anima appesantita,
tra il pianto
cerco risposte
ai perché,
ululati di lupi nella mente.
Sorprende riscoprirmi
debole ed insicura, io,
che pensavo d’esser forte
più dell’Odisseo,
non ho guerrieri
ne mari da solcare,
ho solo me,
nemica di me stessa.
Ascolto il canto delle sirene
sparso nel vento.
Tolgo i tappi di cera,
cullata,
m’adagio sulle ali del sogno.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • Anonimo il 22/03/2010 15:58
    Bella composizione Loretta, brava!!

    mi piace molto questo passaggio che sa di antico: Qui raccolgo i pensieri, cigni che s'arrampicano sulla brughiera di una notte tempestosa"
  • Anonimo il 09/10/2009 19:30
    bellissima meditazione in attesa di scoprirsi, regalando tutto l'amore che si ha dentro, in natura che esprime gioia e la trasmette con le sue vegetali creature. Godendole, estraniandosi dal vortice che ossessiona i non accetti battiti di vita che vorrebbero donarsi ad un cuore che come nuvola su freddo vento ombreggia il caldo sole. oggi sono triste, e la tua la interpreto così, ma ciò non toglie che è una grandissima poesia. ciao Salva
  • Fernando Biondi il 09/10/2009 19:23
    nessuno di noi è forte come vorremo, a volte siamo forti come assi portanti, a volte fragili come fuscelli, nemici di noi stessi, però sei bravissima a scrivere poesie, se sei triste se hai voglia di sfogarti cercami, io sono qui, un abbraccio
  • Anonimo il 09/10/2009 13:58
    Non avevo ancora letto questo tuo diverso genere mi piace
  • Anonimo il 09/10/2009 13:52
    è molto bello leggerti in questa versione...
  • Anonimo il 09/10/2009 13:22
    .. ti scopro in un altro scrivere.. e devo dire che sei superlativa..
    bravissima Lor
  • angela ambrosini il 09/10/2009 13:07
    superlativamente splendida
  • Dolce Sorriso il 09/10/2009 12:01
    davvero splendida
    sei bravaaaaa
  • Ugo Mastrogiovanni il 09/10/2009 11:25
    Una delle poche liriche della Citarei che non parla d’amore! Finalmente Loretta esce allo scoperto, si accorge della natura, vi si immerge, la gode in pieno e forse si ricorda che anche la sua poesia è un’imitazione della natura; come recitava Seneca: <Omnis ars imitatio est naturae>.
  • Vincenzo Scognamiglio il 09/10/2009 11:01
    ho solo me,
    nemica di me stessa.
    Molto bella.
  • Anonimo il 09/10/2009 09:50
    Bella e serena...
    Un abbraccio
    Dani
  • Donato Delfin8 il 09/10/2009 09:11
    Poesia.
    Brava LO.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0