PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Un segno dal cielo

Mi scuote dal torpore
l’allegro scampanio
del mezzodì , nunzio.
Tedio e solitudine,
in questo giorno,
incollato come mia seconda
pelle
è oggi il dolore fisico.
Il nulla mi pervade,
gioca tra foglie
ingialliate, l’armonia,
spento il sorriso
su labbra incolori.
Volgo gli occhi tristi
al cielo,
fili esili di cirri bianchi,
disegnano l’azzurro.
Appaiono aquiloni,
ali bianche d’angeli
e colombe in volo.
Segni pittati da mano divina,
rinfrancano l’animo mio stanco,
infondendomi l’agognata pace.
Riprende colore
il sorriso,
nuova forza sprigiono.
Avevo dimenticato,
nel dolore,
quel lembo di cielo
azzurro che è in me.

 

1
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • ivan renella il 13/10/2009 20:23
    Poesia Altissima, i versi profumano..
  • alice costa il 10/10/2009 15:58
    è semplicemente splendida...
  • Anonimo il 10/10/2009 00:09
    BRAVISSIMA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
  • Dolce Sorriso il 09/10/2009 23:11
    dolce
    dolce
    dolce
    un abbraccio
    Anna
  • Ruben Reversi il 09/10/2009 20:11
    DOLCE LORETTA COME SEMPRE VERSI INTENSI DI MEMORIA E DOLCEZZA. BACIO RUBEN
  • Patty Portoghese il 09/10/2009 19:53
    Quanto è bella.. un dipinto di sentimenti nel quale trovo serenità.
  • Anonimo il 09/10/2009 19:42
    stupenda, stupenda bravissima sommo poetessa, questa la tengo. ciao Salva.
  • Anonimo il 09/10/2009 19:39
    Esci fuori stasera sul balcone e guarda il cielo di notte vedrai tantissime stelle sono le stesse che ci guidano durante il giorno che sia la speranza di nuovo vivere... molto bellla la tua opera

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0