accedi   |   crea nuovo account

Morte di una bimba

La casa adornata,
la culla preparata,
le sorelle contente
arrivavi tu.
Nel tuo lettino
angeli sognavi
e nel sogno ridevi,
ma un triste destino
t'attendeva,
quanti sogni, tua madre
aveva in serbo per te.
Agitavi la manina,
presaga del tuo destino,
avvertivi il gelido
soffio della morte,
povera bimba nata
sotto una cattiva stella
tu ch'eri così bella,
i tuoi occhi appena schiusi
ora per sempre son chiusi,
le guance rosee
scoloran in pallore,
il corpicino immobile,
un angelo del cielo.
Quanta tristezza.
Rivedo il pianto straziato
sul viso di tua madre disperata,
le guance emaciate,
il cuore spezzato
dal tuo triste fato.
Chi  sa, se nell'aldilà
anche per te ci sarà
un po di pietà

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • francesco muscarella il 17/12/2008 20:12
    Molto toccante, bravo.
  • tania rybak il 28/03/2007 23:48
    molto profonda e toccante...
  • Adriano Di Carlo il 06/10/2006 20:14
    proprio bella, accidenti. si, da tenere nel cassetto e gelosamente. cryback
  • Anonimo il 05/10/2006 09:17
    A parte la tristezza... di un avvenimento tragico come la morte, in questo caso poi... di una bimba nel suo candore... È una bella Poesia, di quelle da tenere nel cassetto.
  • Giuseppe Nibbio il 04/10/2006 14:10
    svaniscono i sogni la malinconia è la nostra malattia morire è la nostra liberazione

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0