accedi   |   crea nuovo account

L'Aquila

Distesa infinita
di polverose pietre
muta testimonianza
di antica bellezza
Brandelli di muri
protesi al cielo
come braccia ferite
imploranti misericordia
Visi sconosciuti di persone vicine
che non potremo più conoscere
Visi sconosciuti di persone lontane
giunti a condividere il nostro dolore
Voi siete il nostro grido di speranza
nel buio della notte desolata
Voi le solide basi del passato
sulle quali poggerà la nostra volontà di futuro

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0