PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'icona

La guardo stranito,
immobile davanti ai suoi occhi d'acqua
e al suo viso tenue.
Un sorriso che circonda l'atmosfera e
mi rende tremante in balia dell'attimo.
Poi si allontana,
la magia svanisce,
gelida nel suo modo di lasciarmi solo
con i miei rimpianti di timido cuore gentile.
Se potessi sfiorare il suo volto con lo sguardo,
sarei nell'estasi della felicità.
In questa estate calda
sento la fredda sensazione della lontananza del mio animo
verso quell'icona di gioia,
mia solo nei pensieri romantici.
È un'icona di dolcezza
che mai nessuno potrà sottrarmi,
perché vive nella mia mente.

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 09/05/2012 15:38
    ... la dolcezza
    ispira solo cuori
    sensibili,
    il tuo lo è,
    complimenti.

3 commenti:

  • Anonimo il 07/12/2012 11:49
    molto triste e dolce. la forma non è molto scorrevole né ritmata, ma è consona ad uno stato d'animo non tranquillo e sofferente.
  • Anonimo il 10/10/2009 13:31
    Molto bella
  • Giuseppe Tiloca il 10/10/2009 11:28
    Un icona invisibile, che vive all' interno di te e ci sarà sempre, non potrai perderla, bravo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0