accedi   |   crea nuovo account

L'alcolista

... e la vita và!
E giorni che si attorcigliano
tra fumo e sbadigli.
E litri di whisky
per dare coraggio,
regalare miraggi
all'Io che soccombe.
La puzza dell'alcol
a schernire la sorte.

Alle otto di sera
la bottiglia è vuota.
È così il giorno che muore,
la notte che incombe.

La notte!

Nera, fredda, lenta,
interminabile!

Un'altro sorso di coraggio.
Mi sbraco sul letto
stordito,
vestito;
un'amaro sorriso sul viso.

Supino,
gli occhi spalancati,
e fantasmi risvegliati
da rutti e pensieri;
come oggi,
come domani,
come ieri.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

28 commenti:

  • Ezio Grieco il 22/12/2010 17:41
    Ciao Giusy, mi stai... viziando con questi splendidi commenti; il caffè te lo devo davvero!
    cl
  • Ezio Grieco il 22/12/2010 17:37
    Grazie a te Stefano per averla letta.
    cl
  • Giusy Lupi il 16/12/2010 22:29
    Ciao Ezio, ti leggo e rimango sempre senza parole, non riesco a esprimere con la scrittura,
    il piacere che mi danno le tue poesie. Sei un GRANDE, un esempio per me, capace di trasmettere sensazioni stupende anche se tratti argomenti pesanti.
    Grazie. Un saluto affettuoso.
    Giusy
  • Anonimo il 16/12/2010 21:05
    Grazie mille Ezio...è bellissima... non ho altre parole...
  • Ezio Grieco il 24/03/2010 23:03
    ... ok!!
    ... a... rigrazie!
    cl
  • Anonimo il 24/03/2010 21:32
    Caro Ezio.
    Io non ho la tua caratura (parola che ho imparato ieri da te ed ora non mi toglierò più di bocca, come il bambino quando apprende una cosa nuova)... Ma ho abbastanza riferimenti di fatto per poter dire che so riconoscere, almeno nella scrittura, il bello dal brutto. Questo che tratti,è un argomento pesante e la poesia invece dev'essere espressiva ma leggera. Io sostengo a piena voce che sei un'artista perché dipingi sipari di ogni genere e nel caso di questa, drammatico, lasciando comunque in bocca il gusto del bello. Il pudore che usi per rispettare i tuoi soggetti,è unico, nel sito. C'è altra gente che scrive bene ma in questo tu sei il migliore. Altra cosa che amo, ma di questa forse non hai l'esclusiva... È che non usi enfasi se non laddove è proprio necessaria. Sei veramente un poeta da prendere a riferimento oltre ad una persona cara. Sabrina
  • Ezio Grieco il 24/03/2010 20:36
    Ciao Sabrina,
    che dire? Mi hai completamente... . spiazzato, tanto che l'ho letta come non l'avessi scritta io, e devo dire, per quanto riguarda questo scritto, mi sono quasi... esaltato, e questo non va bene; bisogna restare con i piedi per terra altrimenti poi, si scrivono... stronzate!
    ... mi consenta, questo commento lo stampo e lo rilego, lo lascerò in... eredità, visto che non ho una lira, anzi un euro, almeno lascerò qualcosa.
    Grazie paziente ed acuta lettrice, commento più esaltante non potevi lasciare.
    Grato
    cl
  • Anonimo il 24/03/2010 18:30
    Caro Ezio.
    Io non ho la tua caratura (parola che ho imparato ieri da te ed ora non mi toglierò più di bocca, come il bambino quando apprende una cosa nuova)che hai tu... Ma ho abbastanza riferimenti di fatto per poter dire che so riconoscere, almeno nella scrittura, il bello dal brutto. Questo che tratti,è un argomento pesante e la poesia invece dev'essere espressiva ma leggera. Io sostengo a piena voce che sei un'artista perchè dipingi sipari di ogni genere e nel caso di questa, drammatico, lasciando comunque in bocca il gusto del bello. Il pudore che usi per rispettare i tuoi soggetti,è unico, nel sito. C'è altra gente che scrive bene ma in questo tu sei il migliore. Altra cosa che amo, ma di questa forse non hai l'esclusiva... È che non usi enfasi se non laddove è proprio necessaria. Sei veramente un poeta da prendere a riferimento oltre ad una persona cara. Sabrina.
  • Ezio Grieco il 15/03/2010 16:14
    Grazie Augusto, commento esaltante.
    cl
  • augusto villa il 13/03/2010 20:07
    Molto bella, una delle tante miserie degli esseri umani... Con le immagini che proponi sei riuscito a farmi entrare in quella stanza... e respirarne l'aria.
    Bravissimo.
  • Ezio Grieco il 20/12/2009 22:14
    Ciao ste, grazie per averla letta e commentata.
    cl
  • stefano manca il 07/12/2009 14:57
    bella... e i giorni passano... e il mondo si distorce visto sul fondo di un bicchiere...
  • Ezio Grieco il 18/11/2009 11:03
    ciao Morena, grazie del bel commento.
    ... neanche tu... sempre squisita.
    cl
  • morena paolini il 14/11/2009 11:49
    Molto bella. Non ti smentisci mai! Era un po' che non passavo di qua. Devo assolutamente rifarmi. È un piacere leggere le tue poesie, anche se a volte i contenuti sono forti. PS. Anche a me pice il vino... però poco pochino! Morena.
  • Ezio Grieco il 11/11/2009 21:59
    Ciao Vincenzo, grazie del commento!
    ... ti devo un... caffè!
    cl
  • Anonimo il 09/11/2009 11:06
    Gran bella poesia, suggestiva e per nulla retorica. Mi piace. Ciao
  • Ezio Grieco il 16/10/2009 15:17
    Ciao Annarè, grazie del bel commento.
    ... quei puntini, cosa vogliono significare?
    ... hai avuto contatti con... poveri alcolisti?
    Se lo sei ancora, aiutali, solo l'amicizia, l'amore, la pazienza può farli intravedere un... segno di speranza.
    Un abbraccio
    clezio
  • Ezio Grieco il 16/10/2009 15:09
    Ciao Pompeo, grazie del commento.
    ... non è che hai... esagerato?
    ciao
    clezio
  • Dolce Sorriso il 15/10/2009 10:37
    la dipendenza all'alcool ce ne sarebbe molto da dire...
    bella poesia
    smack
  • Don Pompeo Mongiello il 14/10/2009 11:14
    Di una bellezza straordinaria
  • Ezio Grieco il 13/10/2009 20:36
    Ciao Giusi, grazie del commento.
    ... e si, le... dipendenze dovrebbero essere altre...
    ezio grieco
  • giusi boccuni il 13/10/2009 19:47
    una triste dipendenza, che ha preso il posto di una sana dipendenza... bravo Ezio ad averne parlato con così bei versi
  • Ezio Grieco il 13/10/2009 15:16
    Ciao Vincè, grazie del commento.
    .. felice che ti sia piaciuta.
    clezio
  • Vincenzo Capitanucci il 13/10/2009 05:52
    Bravissimo Ezio... una vera piaga... una ferita profonda.. per la persona stessa... e tutti i famigliari... con in volti in questo incubo...
  • Ezio Grieco il 13/10/2009 00:32
    .. grazie ragazzi per il commento!
    .. parlo di un dramma, mi tocca in quanto piaga di società e dolore di molti, e che però, fortunatamente non è mio.
    Dico fortunatamente perchè quando una vita è minata da un "malessere" di tale portata, come anche la droga, il gioco o altro vizio; ci si può solo considerarsi "fortunati"
    ezio grieco
  • Francesca Cozzolino il 12/10/2009 20:32
    Bella poesia complimenti spero che tu non sia un alcolista però
  • Anonimo il 12/10/2009 20:31
    Sono mille i drammi della vita, ognuno diverso dall'altro ma inesorabilmente eguali nella distruzione che portano nell'animo umano. Ognuno li affronta facendosi coraggio, con le armi che possiede o con quelle di fortuna che trova sulla sulla sua strada... C'è anche chi, non potendo usare altro, li affronta a mani nude e purtroppo, questi ultimi molto spesso soccombono! Molto bella e coinvolgente, perchè riesce a trasmettere con efficacia l'angoscia di non potere più uscire da quel vortice distruttivo in cui alle volte ci ritroviamo inconsapevolmente imprigionati!
  • Anonimo il 12/10/2009 18:12
    Che ne dici se si provasse a smettere?

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0