accedi   |   crea nuovo account

Destino

Fitte ragnatele amorfe,
dove io mi perdo,
in estenuanti proiezioni di nulla,
ora che un destino incerto
mi è stato dato,
per incontrare il tuo destino.
Cerco il ragno amico
che mi ha reso prigioniero,
tessendo tele d'amore e ipocrisie,
dove io potessi rifugiarmi
per poter morire.
Ma tu non hai avuto il mio destino!
In qualunque momento hai vissuto,
un amore che non era il mio,
nè mai hai potuto perderti
in un corpo che fosse mio,
anche se effimere forme d'amore
riuscivi stranamente ad intravedere in me.
Si ferma ora la mia vita,
in solitudine e tormento,
tra spiragli di luce e metamorfosi di niente,
dove tu non sei, non sarai mai!

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Ruben Reversi il 14/10/2009 23:23
    grazie bruno.
  • Anonimo il 14/10/2009 20:49
    Bella.
  • Ruben Reversi il 14/10/2009 18:06
    grazie poeti e poetesse il vostro sentire mi commuove. ruben
  • Dolce Sorriso il 14/10/2009 16:03
    bellissima!!!!!!
  • Sarah K. il 14/10/2009 16:00
    Ma che bella!!!
  • Kartika Blue il 14/10/2009 15:49
    bellissima e dolorosa!
  • Anonimo il 14/10/2009 12:13
    sensazioni di dolore profondo... malinconia di versi che si spande nei cuori di chi legge
  • Anonimo il 14/10/2009 12:06
    ... che dolore... Bellissima.
  • Donato Delfin8 il 14/10/2009 11:54
    Belle immagini
  • Ruben Reversi il 14/10/2009 10:42
    GRAZIE DOLCE CINZIA. BACIO RUBEN
  • Cinzia Gargiulo il 14/10/2009 08:19
    Piaciuta!
    Ciao...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0