PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Stella cadente

Non inganno degli occhi
era proprio una stella cadente
alle quattro e trequarti, stamane
una scheggia di luce nel cielo.
Ha tagliato, interrotto l'assenza
rovesciando il cilindro del tempo
ero dentro incosciente e perduto
la cunetta mi stava aspettando.
È dal buio che nasce la luce
dalla morte rinasce la vita
in un battito forte di ciglia
son tornato dal fu che già ero.
Forse Angelo fato o fortuna
non importa, ancora son qui
non c'è stata paura o sgomento
solo un attimo... senza padrone.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Cinzia Gargiulo il 14/10/2009 23:52
    Veramente bella Marcello! Diventi sempre più bravo!
    Un abbraccio...
  • loretta margherita citarei il 14/10/2009 20:54
    sei bravissimo
  • Anonimo il 14/10/2009 20:36
    Bella.
  • Sarah K. il 14/10/2009 16:28
    bella bella!!!
  • Patty Portoghese il 14/10/2009 15:47
    Bella.. anche io ho composto una poesia con lo stesso titolo.
  • Anonimo il 14/10/2009 14:32
    .. non importa.. perche ancora sei qui

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0