username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Senza titolo

Timido astronauta
mi stacco
dal cordone. E un mare nero
avvolge la mia morte,
un liquido ricordo
è la mia vita.
Morbide acrobazie
nei pressi
di Urano.

 

l'autore vincent corbo ha riportato queste note sull'opera

Il momento della nascita.


1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Bruno Briasco il 13/06/2011 11:29
    Sintetica ma efficace. Forse poco riscontrata per l'esordio del giovane Vincenzo?
  • vincent corbo il 05/01/2011 07:14
    Non mi sembra stupido, quasi quasi mi metto a pensare alla stesura di un romanzo di fantascienza ambientato nella preistoria del tipo "2001 odissea nello spazio". In fondo non è andata proprio male, credo di aver preso un 5 meno meno.
  • Anonimo il 04/01/2011 20:40
    Ci sarebbe cose da rivedere... però tutto sommato è la migliore che ho fino ad adesso letto. Non dico che sia pubblicabile, però ha un suo perchè. Però più che in poesia la vedrei bene come epitaffio su qualche tomba misteriosa in un bel romanzo di Fantascienza ( se fatto bene). Non so, leggendo questo " epitaffio" qualcuno parte in un viaggio che lo porta nell'oscurità dello spazio. Ti sembra stupido? a me piacerebbe leggerlo...
  • vincent corbo il 05/09/2010 07:42
    Questa è una poesia di molto tempo fa, quando ero un'altra persona (io credo che ci trasformiamo continuamente) e scrivevo cose che adesso rileggo con nostalgia (perché non sono più capace). Fa parte della serie chiamata "Spazio assoluto".
  • rosanna erre il 04/09/2010 23:54
    Che senso d'infinito mi dona questa poesia... di distacco dalla forza di gravità per (ri)entrare in una dimensione precedente dove le parole "morte" e "vita" fluttuano anch'esse, senza riuscire a sconvolgermi, a ferirmi, come se potessimo quasi parlarci.
    Vincenzo, fantastica.
    "morbide acrobazie nei pressi di Urano" sarà la mia frase preferita per molto tempo a partire da ora
  • ivan renella il 14/10/2009 20:23
    La trovo molto intensa nella sua brevità. Non mi sembra negativa, quasi liberatoria forse..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0