accedi   |   crea nuovo account

Mai più

Scivolò dopo un ennesimo sospiro.
Affannoso il finto respiro,
bramosia d’arrivare?
Distratto, impacciato,
dall’andamento ondulante,
l’angelo riprese l’ascesa.
Frementi
le combinazioni di nervi e muscoli, si affrettano in una frastornata articolazione.
Nullità, chimicamente sputata da nuvole d’amarezza!
Oh polvere inquieta!
Ode la lode segreta, dettatagli dai grandi Maestri,
e
ascolta le fantomatiche risa d’infantili bocche rosate.
Cadde e mai più si sentì sospeso come melodia in creazione.
Mai più!

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • Gremory S. il 06/11/2009 20:53
    Grazie...
  • Anonimo il 01/11/2009 23:12
    bella.
  • antonio castaldo il 28/10/2009 23:35
    complimenti! veramente bella la prima. benvenuta!
  • Antonietta Mennitti il 23/10/2009 16:42
    Sei vera... mi piaci come scrivi!
  • Dolce Sorriso il 22/10/2009 14:14
    bello il tuo scrivere
    sei ok
  • Giuseppe Bellanca il 22/10/2009 12:58
    Non potevi iniziare meglio di così, bellissima poesia un crescere d'emozioni... davvero brava ciao.
  • Gremory S. il 20/10/2009 23:08
    Grazie d'aver letto! Siete gentili...
  • Giuseppe Tiloca il 17/10/2009 22:18
    bellissima ed intensa poesia.. bravissima.
  • Anonimo il 16/10/2009 22:26
    molto bella, fa piacere leggere ciò che è profondo. ciao Salva.
  • Anonimo il 16/10/2009 22:01
    Molto bella ed originale.
    5 stelline!
  • Minalouche TS Elliot il 16/10/2009 21:32
    Molto particolare, un po' gotica ma efficace nella descrizione, mi par quasi di vedere la caduta. Complimenti.
  • laura cuppone il 14/10/2009 21:24
    ... la melodia della creazione...
    sospensione eterna... caduta...

    mi tocca leggere più di qualcosa di interessante, stasera.

    sono soddisfatta!
    Laura

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0