accedi   |   crea nuovo account

Cocci e frammenti

Perdi il vestito di seta,
con disegni damascati di peccato,
il seno scoperto di lividi e livore
mostri davanti ai miei occhi,
in frammenti di respiro.
Raccogli i cocci ora,
in senso metaforico raccogli
frammenti di un amore,
a tutti i costi intriso di veleno.
Raccogli la tua dignità adesso!
Frammista a parvenze di rimpianto
o a manifestazioni isteriche
di lacrime e rimorso.
Ora capisco perchè il mare è salato!
Più di ogni dolore recepisco,
momenti artefatti di solitudine,
il dover sfuggire la tua sorte.
RACCOGLI LA MIA TESTA!
frantumata in schegge di niente,
rotolata sotto il letto
in un labirinto oscuro del non senso.
Con il volto tra le mani,
senza splendore,
tra sfumature ibride di rimmel,
rinneghi il tuo divenire!

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Ruben Reversi il 16/10/2009 17:44
    grazie amici e amici per la vostra stime e conforto. ruben
  • Anonimo il 16/10/2009 13:27
    dolore sentito... rabbia velata... tradotti in stupendi versi da trattenere... da conservare e rileggere
  • Sarah K. il 16/10/2009 01:14
    ma che bella!!!
  • Donato Delfin8 il 15/10/2009 20:43
    Bella
  • Anonimo il 15/10/2009 19:18
    Bella ma concordo con Giusi
  • Ruben Reversi il 15/10/2009 16:18
    grazie dolcissime giusi, cinzia e loretta, siete penetrati dentro la mia anima. bacio ruben
  • giusi boccuni il 15/10/2009 14:28
    molto forte, sferzante, bellissima, descrive con reale intensità lo sdegno e la delusione, meglio voltare pagina...
  • Cinzia Gargiulo il 15/10/2009 10:33
    Immagini forti per descrivere la fine di un amore.
    Bravo!
    Ciao...
  • loretta margherita citarei il 15/10/2009 10:11
    bella senz'anima di cocciante mi ricorda

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0