username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Dico Io

Torna, prepotente, nata vernata.
Chist'anno s'è anticipata.
Nun'ha aspettato ca ll'autunno
n'cartava o cavero e ll'estate.

Accumminciato a sciuscià viento,
acqua tron'e malutiempo
senza se nne fottere da gente.
A pigliato e nuvole do mare,
o gelo da Siberia,
ll'ha ammiscate,
e vire che regalo ca c'ha rato.

Mò, dico Io,
tu si a vernata,
j'accummincià a Dicembre inoltrato,
pecchè fai a prepotente
e rump'o cazzo a gente?

Fatt'e fatti tuoie,
statte calma,
facce gudè
primm'll'Autunno.

 

1
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Ezio Grieco il 10/11/2009 15:42
    Ciao Anna Maria, grazie per il bel commento.
    mike
  • Anna Maria Russo il 19/10/2009 18:56
    Simpatica e divertente bravo
  • Ezio Grieco il 16/10/2009 15:20
    .. ciao ragazzi, sempre grato per i vostri commenti.
    ... tu Toni, puoi fidarti; questa piace anche a me.
    mike
  • Tony Golfarelli il 16/10/2009 09:19
    mi fido degli altri commenti
  • marcello cardinale il 15/10/2009 23:11
    bella
  • Anonimo il 15/10/2009 22:27
    Carina, piaciuta.
  • loretta margherita citarei il 15/10/2009 20:22
    o sole mio andò sta? simpatica
  • Donato Delfin8 il 15/10/2009 20:01
    stà cagnann o' tiemp... se se figurammece chist'nviern!
    Divertente.
    Piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0